Vitamina C-olway™

Vitamina C-olway™
€42,00

La vitamina C - acido ascorbico - è importante per il corretto funzionamento del sistema immunitario e per stimolare la sintesi di collegnese nell'organismo.

L'idrossiprolina contenuta nella vitamina C è nota per essere uno dei principali amminoacidi e contribuisce in modo determinante a contrastare i fenomeni di invecchiamento a livello cutaneo e biologico.

Contrasta tantissime patologie rafforzando il sistema immunitario.

 

Disponibile in confezioni da: 100 capsule - una capsula= 200 mg di Vitamina C(40%RDA).

Composizione: L'integratore C-olway™ è composto esclusivamente da estratti naturali al 100%.

  • Estratto di germogli di frano saraceno con la concentrazione di Vitamini C sinistrosa al 26%, addi altissima biodisponibilità.
  • Estratto di arancia amara con la concentrazione di vitamina C sinistrorsa al 42%.

Non contiene: Forme sintetiche di acido ascorbico, Ascorbati minerali, conservanti, coloranti, sostanze aromatizzanti, zucchero, sale, amido, lievito, glitine, soia, pepe verde, bioflavonoidi isolati, glicerina, carmelo, cellulosa, Sostanze di riempimento,Sorbitolo, Concentrato di succo d'arancia in polvere, Saccarina, Sucralosio, Fruttosio, Gomma di guar, Biossido di silicio.

Uso: Dose giornaliera consigliata 4 capsule al giorno a intervalli di tre o quattro ore.

Effetti: La vitamina C (acido ascorbico) è una delle vitamine più importanti perché il suo spettro d'azione è veramente ampio.

è attiva nella produzione di anticorpi e rafforza la funzione dei fagociti, aumentando la resistenza dell'organismo;

è un ottimo antiossidante (combatte i radicali liberi);

entra nei processi di sintesi del collagene, dell'interferone, della carnitina, degli ormoni surrenalici ecc.;

entra nei processi di produzione dell'energia;

previene l'accumulo di istamina (azione antiallergica);

favorisce l'assorbimento del ferro e di altri minerali (zinco, calcio, magnesio ecc.);

protegge dall'inquinamento e da molte sostanze tossiche (nicotina, benzoato ecc.).

 

Molto diffusa nel mondo vegetale (frutta e verdura sono gli alimenti da cui la assumiamo), nel mondo animale è contenuta in fegato e reni; è solubile in acqua (in soluzione ha pH=2,4) e poco in alcol. Viene distrutta rapidamente dalla luce, dall'esposizione all'aria e dal calore. Molti farmaci ne riducono l'assorbimento (pillola contraccettiva, aspirina, sulfamidici, tetracicline), come pure il fumo.

 

La carenza di vitamina C provoca lo scorbuto; se l'alimentazione è particolarmente povera di vitamina C (o se esistono altre condizioni patologiche, come ipertiroidismo, patologie infiammatorie, gravidanza, allattamento, interventi chirurgici), dopo un periodo di latenza, che negli adulti può variare da tre a dodici mesi, compaiono i sintomi della malattia (piccole emorragie, irritabilità, apatia, dimagrimento, dolori muscolari e articolari, difficoltà a rimarginare le ferite). Ovviamente la cura si basa sulla somministrazione di vitamina C.